Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, sarà di nuovo rivoluzione nell’organico di prima squadra

“Sliding doors” in casa rossoverde: tante partenze e tanti arrivi, per una squadra completamente cambiata rispetto al passato campionato

Non è come la passata stagione, quando del gruppo franato in serie C rimasero solo Defendi e Gasparetto, ma certo ancora una volta, per il quarto anno consecutivo, la Ternana che si presenterà ai nastri di partenza del raduno precampionato sarà molto diversa da quella dell’anno precedente.

Colpa stavolta dei tantissimi prestiti, molti dei quali secchi, che hanno di fatto svuotato la squadra alla scadenza del 30 giugno, lasciando solo 12 giocatori sotto contratto (compreso Furlan che ha raggiunto il numero massimo di presenze per restare), ai quali si sono aggiunti Mazzarani e Vitali e i quattro rientranti dai prestiti. A proposito di costoro,  resta da capire quali e quanti partiranno per il ritiro di Cascia.

I RIENTRI Salzano inizialmente, in una prima lista che è circolata sotto traccia, pareva fuori dal progetto tecnico ma adesso pare che non solo partirà per il ritiro regolarmente, ma potrebbe persino restarvi sino a giocarsi le carte per un posto in rosa: Gallo secondo quanto emerge, avrebbe intenzione di valutarlo nei 15 giorni di lavoro al fresco della Valnerina. Partirà anche Repossi, di rientro da Catanzaro e fortemente deciso a provare a convincere il tecnico. Nel suo caso, è probabile, molto – se non tutto – si deciderà in sede di trattative in uscita. Boateng, che ha due anni di contratto ma ha deluso è dato con le valigie in mano e sembra destinato ad andarsene, anche se probabilmente non nell’immediato e andrà col gruppo a Cascia. Come Vantaggiato, che ha deluso ma vuole provare a riscattarsi – e soprattutto, ha un ingaggio fuori portata per tanti club –  e che è anche lui fra coloro ‘che sono sospesi’.

Molto difficile, per non dire impossibile, che parta in ritiro Tinti, reduce da una stagione in D a Latina, mentre per Canalicchio dipenderà forse dalle offerte e dall’idea che potrà avere il tecnico su questo ragazzo del 2001 cresciuto nel vivaio delle Fere e reduce da un anno al Parma che in realtà però con la prima squadra non ha mai giocato (lo portò Pochesci agli inizi per far fronte alla penuria in difesa, ma era ancora acerbo).

GLI ALTRI. Degli altri, hanno già la valigia in mano Fazio (cessione in vista), Diakitè (rescissione) e due dei portieri, vale a dire Vitali (che sarà mandato a farsi le ossa altrove) e Gagno (sul quale c’è il Modena e comunque è chiuso con l’arrivo di Tozzo), mentre anche per Mazzarani si attendono gli sviluppi di mercato. Tutti e cinque comunque, a meno di sorprese dell’ultimissimo secondo, dovranno presentarsi al raduno essendo sotto contratto coi rossoverdi.

A questi aggiungiamo Marilungo, Bergamelli, Defendi e Paghera. Ci saranno anche Sini, Tozzo e Mammarella, ufficializzati dalla società, mentre si attende ancora  quella per Ferrante, Proietti, Suagher, Fontanesi e come abbiamo detto, per l’esterno del Cittadella Parodi.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti