Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, in campo Mucciante vs. Chiappara: una sfida quasi inedita…

Nella seduta di giovedì mattina, caratterizzata da una curiosa partitella, si mettono in evidenza i due componenti dello staff tecnico

Nella curiosa partitella a ranghi contrapposti e ruoli mescolati che ha caratterizzato l’allenamento di giovedì mattina della Ternana a Campitello, presso lo stadio Mario Cicioni c’è senz’altro un dettaglio che non è sfuggito al pubblico (poco) presente sugli spalti, vale a dire la sfida fra il vice di Fabio Gallo, Roberto Chiappara e il collaboratore tecnico Tiziano Mucciante.

Se dell’ex difensore si era già vista più volte la propensione a rimettersi quegli scarpini che aveva appeso al chiodo solo l’anno scorso (quest’anno conta anche due effettive presenze in Coppa Italia, sotto la gestione De Canio), finora non s’era mai rivisto in campo Roberto Chiappara. Classe 1973, il vice allenatore rossoverde ha un ottimo trascorso da attaccante (anche 22 presenze in serie A con Empoli e Treviso) e a Terni venne più volte a giocare, proprio con la maglia trevigiana.

Chiappara ha corso molto, senza risparmiarsi, sotto gli occhi di un ds Leone molto divertito per la situazione ‘inedita’ e anche un po’ preoccupato per la resistenza dell’ex attaccante. Il quale già un po’ di tempo fa, si era cimentato in una sorta di torello con i giocatori, salvo poi rispondere con ironia ad un tifoso che dopo essersi complimentato per la tecnica gli chiedeva perchè non si rimettesse gli scarpini “Ho troppi chiodi qua”, indicando il ginocchio.

Era la chiosa di un siparietto a margine di un allenamento nel quale Mucciante e Chiappara si erano esibiti in alcune giocate spettacolari. Giovedì mattina invece erano uno contro l’altro: pettorina per Chiappara, senza per Mucciante, nella sfida di calciotto indetta da Gallo. Qualcuno prova a scherzare a fine seduta con Mucciante: “Mister, ma com’è Chiappara da marcare?“. Lui sorride e saluta.

INEDITO. In realtà i due non si sono di fatto mai incontrati da calciatori, sia per la differenza di età (Mucciante è del 1982), sia perchè Chiappara ha giocato più a lungo fra serie A e serie B. Il tabellino segna un solo incrocio, la stagione 2003-04, con Mucciante al Pescara e Chiappara al Treviso, etrambi in B. Ma il primo aveva appena 19 anni ed usciva dalla Primavera, mentre l’altro era già un titolare. Mucciante in quella stagione non scese mai in campo.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a TERNI su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti