Resta in contatto

Approfondimenti

La Ternana non è più dei calciatori della Conca

Bilancio sconfortante negli ultimi dieci campionati relativamente ai calciatori nati in provincia di Terni che hanno vestito il rossoverde in campionato

Il dato è sconfortante, per l’ennesima volta: se si eccettuano i pochi minuti giocati ad inizio stagione in due partite di Coppa Italia da Gianmarco Nesta, anche nella stagione appena conclusa, nessun calciatore nato in provincia di Terni ha calcato il campo con la prima squadra rossoverde. Colpa certamente di un vivaio costruito con molti elementi di talento, ma arrivati da fuori, ma anche dalla progressiva ‘deternanizzazione’ effettuata dalla precedente gestione.

SUPERSTITI. Negli ultimi anni, pochi ternani hanno gravitato nell’orbita della prima squadra: tre erano portieri, vale a dire Alessandro Piacenti, che è stato il terzo nel 2016-17,  il giovane Riccardo Alleori, già portiere della Primavera aggregato come quarto in quella stessa stagione e quest’anno Tommaso Vitali, di Dunarobba. A cui appunto si aggiunge, sempre quest’anno il citato Nesta, nativo di Narni.

FORESTIERI. Molti ragazzi del settore giovanile sono stati aggregati nel corso di queste stagioni ma quasi tutti erano originari di fuori umbria. Anche nel recente passato, la Ternana ha lanciato diversi giocatori cresciuti nel vivaio rossoverde, ma tutti ‘forestieri’: si pensi per esempio ad Alessandro Marotta, Palmiro Di Dio, Pasquale Cunzi ed Antonio Palumbo, tutti campani o più recentemente a Francesco Salvemini e Leonardo Taurino (pugliesi), Ignazio Battista (siciliano), Simone Russini e Simone Tascone (campani), Leonardo Sernicola (laziale di Civitacastellana) o lo stesso Federico Mazzarani (romano).

Ancora più indietro, si segnalano Romeo Papini (romano), Mario Pacilli (aquilano) e c’è persino un giocatore nativo della provincia di Perugia, l’attaccante Stefano Scappini, originario di San Nicolò di Celle, frazione di Deruta. L’ultimo giocatore della provincia di Terni lanciato dalla Ternana è ancora un portiere, ovvero Filippo Marricchi, ora alla Juventus Under 23, nativo di Orvieto, che però non ha mai debuttato in prima squadra.

BILANCIO NEGATIVO. La statistica dice che, tolto Fabio Lucioni, in rosa nella stagione 2009-10, senza mai scendere in campo (lo aveva fatto precedentemente fra il 2005 ed il 2008), negli ultimi 10 campionati, compreso quello appena concluso, due soli giocatori nativi della provincia di Terni hanno vestito la maglia rossoverde in gare di campionato ovvero Fabio Virgili, vice di Ambrosi nella stagione 2011-12 e Marco Boninsegni.

Il portiere, che oggi ha lasciato il calcio, disputò due partite: la prima in casa contro il Viareggio, per la squalifica dello stesso Ambrosi e l’ultima di campionato a Como, oltre a tre gettoni in coppa Italia. Il difensore, invece, nell’ultima stagione a Spoleto, ha fatto la sua apparizione nell’ultima di campionato della stagione 2013-14 con Tesser in panchina. A loro si aggiungono tre  ragazzi della Berretti che hanno giocato in Coppa Italia nella stagione 2011-12, tutti nella stessa partita ovvero Ternana-Lanciano 2-4 del 7 dicembre 2011: si tratta di Lorenzo Cudini (Terni), Manuel Saleppico (Orvieto), Marco Annibaldi (Terni). Saleppico conta uno spezzone anche in L’Aquila-Ternana sempre di coppa, un mese prima, quando scese in campo anche Federico Ramberti, nato a Novara ma ternano.

Per trovare due calciatori ternani con presenze consistenti, bisogna andare indietro alla stagione precedente, ovvero il campionato 2008-89, quando Antonio Cardona e Alessandro Cibocchi erano più o meno nel gruppo dei titolari. Curiosamente, la Ternana se li ritroverà contro, ma in altre vesti, nel test di venerdì 17 a Campitello contro il Ferentillo.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti