Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana: infermeria piena, Pobega out, ma intanto Vives…

Vives

Situazione infortuni, a poche ore dalla partita con la Giana Erminio. Nuovi guai fisici, ma per l’ex torinista arrivano buone notizie.

Gli acciaccati sono Rigoberto Rivas, Aniello Salzano, Franceco Nicastro, Tommaso Pobega e Dario Bergamelli. In più, c’è Federico Furlan con una mano ancora malconcia. L’infermeria della Ternana continua ad essere frequentatissima. Nell’attesa di valutare al meglio le condizioni di ognuno e capire chi potrà essere disponibile domenica pomeriggio, ecco le ultime sulle condizioni dei calciatori alle prese con preblemi fisici. Per Giuseppe Vives, invece, arrivano finalmente buone notizie.

Tommaso Pobega

POBEGA, POSSIBILE OPERAZIONE ALLA MANO. Fuori causa Tommaso Pobega, per un infortunio alla mano. Il centrocampista, nella partita con il Sudtirol, si è procurato una frattura del quarto e del quinto metacarpo, per la quale lo staff medico societario sta anche valutando l’ipotesi di sottoporre il calciatore a un’operazione. Infortunio simile a quello occorso la settimana scorsa a Federico Furlan, anche se meno grave. Per Dario Bergamelli, gli accertamenti hanno escluso lesioni e fratture al costato, dopo il problema che lo aveva costretto ad uscire tra il primo e il secondo tempo. Probabilmente, si valuterà la sua disponibilità dopo la rifinitura. Ancora problemi pure per Francesco Nicastro e Aniello Salzano. Entrambi, risentono dei problemi muscolari che li avevano già costretti a saltare la trasferta di Bolzano con il Sudtirol. Rigoberto Rivas continua a lavorare a parte, in attesa di smaltire l’infortunio muscolare.

VIVES, LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL. Dopo tanto tempo passato fuori, finalmente una buona notizia per Giuseppe Vives. Il mediano potrebbe essere sulla via di un definitivo recupero. Tanto è vero che, nell’allenamento del venerdì mattina, il tecnico Luigi De Canio gli ha fatto disputare la partitina tattica finale, dopo la parte atletica. Potrebbe essere davvero il primo segnale confortante, verso un pieno recupero del trentottenne playmaker, ex Torino.

 

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti